Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

La Telefonata

Giannini a Belpietro: "Concorso per 40mila nuovi insegnanti nel 2016"

La sentenza della Corte europea parla di 250mila precari della scuola da assumere ma il ministro della Pubblica Istruzione Stefania Giannini, ospite questa mattina, giovedì 27 novembre, a La Telefonata di Maurizio Belpietro, in onda su Canale 5, fornisce altri numeri: "La sentenza non fornisce i numeri indicati dai sindacati. Le supplenze da regolarizzare sono 15mila". Poi il ministro annuncia: "Bandiremo subito un concorso per avere 40mila nuovi insegnanti già dal 2016. E potranno partecipare anche i precari".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvano45

    28 Novembre 2014 - 12:12

    la peggior scuola dell'europa e forse tra le peggiori del mondo e questo grazie a politici scellerati incapaci a sindacati che hanno considerato la scuola "cosa nostra" e dalla continua assunzione di personale senza considerare i meriti se a ciò si aggiunge che la dirigenza è espressione del fallimento del paese ....e allora avanti cosi sino alla rovina

    Report

    Rispondi

  • Liberopensiero0

    28 Novembre 2014 - 10:10

    C'è una forte discordanza tra ciò che dice il ministro e i dati sindacali.

    Report

    Rispondi

  • Liberopensiero0

    27 Novembre 2014 - 19:07

    E' una cosa indegna e abnorme che nel nostro paese gli insegnanti siano trattati così male e ridotti ai gradi più bassi della considerazione sociale ed economica. In pratica si è stabilito un corto circuito tra le rivendicazioni sindacali che hanno annullato di fatto i controlli, la selezione e il merito in cambio del posto assicurato.

    Report

    Rispondi

  • Liberopensiero0

    27 Novembre 2014 - 19:07

    L'insegnamento è una professione ad alta specializzazione, su insegnanti culturalmente e professionalmente preparati si regge la speranza di una nazione per un futuro migliore. In Italia non è così, basta fare una supplenzina di quindici giorni ogni sei mesi(fatta salva quella percentuale di docenti vincitori di concorso pubblico) per pensare di avere diritto ad una cattedra. E' una cosa indegna!!

    Report

    Rispondi

    • blues188

      28 Novembre 2014 - 10:10

      Ma di cosa parla lei? Di alta chè? La maggior parte di loro è composta da persona altamente ignoranti incapaci di esprimersi in corretto italiano, con lauree prese a sbafo e con destrezza. Li ho visti di persona e so di cosa parlo. Più che espressioni dialettali (napoletane e calabresi/siciliane) non conoscono. E hanno invaso la scuola di porcherie infinite, ma tutte del Sud.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti