Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Il caso

Ungheria, "se ti stuprano è colpa tua": polemiche sul video diffuso dalla polizia

Il 22 novembre la polizia ungherese ha diffuso un video che ha sollevato un vespaio di polemiche. Nel cortometraggio, infatti, emerge un messaggio piuttosto difficile da accogliere: la colpa degli stupri non è dei carnefici, ma delle vittime, che dovrebbero evitare di flirtare, invece che "andarsela a cercare". E proprio ieri, martedì 25 novembre, nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la polizia di Vas ha affermato che "flirtare potrebbe provocare la violenza". Un consiglio, secondo molti, che porterebbe fuori strada la giustizia e l'opinione pubblica, che non può e non deve giustificare tale reato. 

Il video choc - Il dipartimento ungherese di Van ha pubblicato sul suo canale Youtube un video dal titolo Selfie Klip: l'intento doveva essere quello di sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne, ma il risultato è stato decisamente opposto. Nelle immagini si vedono, difatti, tre ragazze che si preparano per una serata in discoteca. Le giovani si vestono in maniera sexy, giocano con l'alcol, si truccano e, una volta nel locale, conoscono ragazzi e si scatenano in pista. A tratti compare una ragazza dal trucco disfatto e la t-shirt strappata, che ha subìto violenza. Ma le protagoniste del video cancellano quell'immagine e continuano a divertirsi. E si divertono almeno fino a quando, alla fine del party, una delle tre amiche incontra sulla strada verso casa un uomo che l'aggredisce. L'ultima immagine è forte. Una ragazza lasciata sull'asfalto, appena violentata, con trucco sfatto e lo sguardo perso nel vuoto. Le parole che accompagnano le immagini sono ancora più forti: "Tu puoi fare qualcosa per questo, tu puoi fare qualcosa contro questo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    27 Novembre 2014 - 10:10

    dov´e´lo scandalo?la Polizia ungherese ha elargito un saggio consiglio.Poi ciascuna faccia quello che le pare,ma e´innegabile l´opportunita´di invitare alla prudenza coloro che per libera scelta si espongono a rischio di subire vilenza sessuale.Adesso pero´care donne smettetela di indignarvi per un semplice consiglio.

    Report

    Rispondi

  • carlex

    27 Novembre 2014 - 04:04

    Lo trovo Educativo... piu' che Choc... Le top models, le rock stars e le dive di holliywood possono svestirsi ammiccare flirtare e andare in giro mezze nude per feste e locali tanto hanno la scorta 24/24 la gente normale meglio di no ... dovrebbero farne uno anche in Italia... visti i risultati dei sondaggi sulla violenza sulle donne..

    Report

    Rispondi

  • alessandro.maneggia

    26 Novembre 2014 - 17:05

    Almeno in Romania sono realisti invece che ipocriti.

    Report

    Rispondi