Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Stati Uniti

Tira un calcio ad un gatto: ventunenne di New York rischia un anno di carcere

Un calcio violento ad un gatto, accarezzato solo qualche istante prima. E poi le risate. Tutto ben filmato in un video, finito su Facebook, che però ora inchioda Andre Robinson, ventunenne di New York. Il giovane rischia un anno di reclusione.

Andre è stato arrestato appena dopo il suo gesto violento, e ora rischia il carcere per maltrattamento di animali. Non ha potuto patteggiare la pena: a nulla sono valse le proteste dei suoi avvocati, convinti che se avesse preso a calci un uomo, ad Andre sarebbe andata meglio, dal punto di vista penale. "Il gatto mi dava fastidio - si difende Andre - e io ho sbagliato, ma non posso andare in prigione per questo motivo".

Purtroppo per lui, gli animalisti newyorchesi stanno combattendo da diversi mesi un'importante battaglia contro le crudeltà sugli animali, e ora proprio loro chiedono una punizione esemplare per Andre. E' un segnale del buon lavoro dell'Animal Cruelty Investigation Squad, voluta dal sindaco Bill De Blasio e che, da gennaio, ha triplicato gli arresti per violenze sugli animali. Mentre Andre sta aspettando di conoscere se sarà destinato al carcere, il gatto protagonista della vicenda, King, sta bene: è stato adottato e si è rimesso in forma.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Corbaccio

    02 Ottobre 2014 - 12:12

    Il brutto non è solo che ha tirato un calcio ad un essere indifeso (poteva anche essere un bambino), ma che se ne è gloriato con gli amici e vantato su facebook! Un essere così dovrebbe essere affidato ai servizi sociali a vita!

    Report

    Rispondi

  • Kerenkeren

    02 Ottobre 2014 - 10:10

    La razza nera in genere odia profondamente gli animali in Africa sono rarissimi i casi di Neri che posseggono un animale.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    02 Ottobre 2014 - 03:03

    Spero si faccia la galera, questo schifo di video sono un insulto, disgustose scene vengono caricate, dove gli animali sono vittime, talvolta affogati o dilaniati, sarebbe opportuno si filmassero mentre si autoinfliggono torture invece di farlo ad esseri indifesi, psicopatici del cazzo!

    Report

    Rispondi