Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

L'attacco

Diego Armando Maradona contro Icardi: "Lui non fa parte della famiglia del calcio"

Alla partite interreligiosa per la Pace disputata a Roma, tra i nomi di spicco, di sicuro, quello di Diego Armando Maradona. In campo, il Pibe de Oro si è distinto per le sue prodezze, insomma coi piedi ci sa ancora fare, eccome. Ma Diego, come al solito, si è distinto anche fuori dal campo. O meglio, a bordo campo. A fine partita, intervistato dalla Rai, l'ex fuoriclasse del Napoli punta il dito contro Icardi (anche lui tra gli ospiti), l'attaccante dell'Inter, che tempo fa definì un "traditore" per aver soffiato la compagna a Maxi Lopez, l'ormai celeberrima Wanda Nara (per la precisione, Diego disse: "Gioca a fare l'amico e poi gli soffia la donna. Ai nostri tempi, solo se guardavi la donna di un compagno, nello spogliatoio, ci saremmo alternati per prenderlo a pugni). Ecco il nuovo attacco: "Gli organizzatori mi avevano assicurato che Icardi non avrebbe partecipato a questa partita. Icardi non fa parte della famiglia del calcio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ohmohm

    ohmohm

    02 Settembre 2014 - 22:10

    Gli rimando il gesto che lui ha fatto in televisione di fronte all'Italiai: il gesto dell'ombrello!

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    02 Settembre 2014 - 16:04

    E meno male che era una partita per la pace. Comunque una cosa certa c'è: Maradona resta lo stesso sia come calciatore e purtroppo come uomo.

    Report

    Rispondi

  • gmario52

    02 Settembre 2014 - 15:03

    Da che pulpito arriva la morale , lui che ha un figlio identico a lui che non vuole riconoscere ,lui che si è drogato , ha avuto rapporti con personaggi poco raccomandabili ecc ecc e il nostro fisco lo lascia giocare senza battere cassa , ah e' vero è troppo indaffarato a perseguitare chi non emette lo scontrino per un caffè ......povera Italia !!!

    Report

    Rispondi