Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Terribile incidente

Scoppiata una fabbrica in Cina: più di 60 i morti e oltre 100 i feriti

Alle 7.30 (ore locali) di oggi, sabato 2 agosto, è esplosa nell'est della Cina, a  Kunshan, la fabbrica Zhongrong Metal Products Company, produttirce di ruote in lega leggera per le case automobilistiche americane, tra le quali anche la General Motors. Una vera strage, in cui sono morti almeno 65 di operai cinesi. I feriti oltre 120, secondo quanto riferiscono le autorità locali, e riversano in condizioni atroci. Molti hanno riportato gravi ustioni. In base alle prime testimonianze gli operai all'interno erano circa 200. Sono in corso le indagini per trovare le prove del disastro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fossog

    03 Agosto 2014 - 15:03

    non spendono in sicurezza, usano gli schiavi, così i loro prodotti costano Zero. Poi, grazie agli Accordi della UE, Succube dei Ladri della Finanza, questi prodotti li Esportano da NOI CHE per i Costi della Sicurezza, e la Qualità di vita, ed i Contratti Scritti, ecc, non siamo certo Competitivi. INSOMMA ci hanno Condannati ad essere SOLO CONSUMATORI. l'alternativa ? essere SChiavi ANCHE Noi.

    Report

    Rispondi