Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Forme e riforme

Maria Elena Boschi contestata al Senato dal M5s

"Il tempo delle trattative è finito". Evidentemente non si preoccupa di alcun ostruzionismo il ministro per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi. Ostruzionismo che però in mattinata si palesa quasi subito, anche se in forma verbale. Nell’aula del Senato, dove si è svolta la discussione con gli interventi dei relatori Finocchiaro, Calderoli e dello stesso ministro Boschi le contestazioni al discorso introduttivo della "renzina" non si sono fatte attendere. Lei provoca un po' la platea grillina: "Non c'e niente di autoritario nel superamento del bicameralismo perfetto, non c'è niente di autoritario nella riforma del Titolo V". Ma quando cita Fanfani i pentastellati non ci vedono più: "Le bugie in politica non servono" tuona lei. I grillini allora cominciano a fischiare sonoramente la deputata Pd, che in affanno, prova, non senza esitazioni a portare a temine il concetto. Se queste sono le premesse...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • AlfioMuschio

    23 Luglio 2014 - 13:01

    cara Boschi, se le bugie in politica non servono, tu che ci fai ancora lì?

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    21 Luglio 2014 - 22:10

    Con il suo sussiego se non fosse patetica sarebbe anche esilarante.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    21 Luglio 2014 - 17:05

    E come si fa a contestare la Boschi? Occorrerebbe, prima, che la poverina esprimesse un concetto.....Ma uno che faceva miracoli l'hanno crocefisso 2000 anni fa!

    Report

    Rispondi