Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Il poeta

Faletti a Sanremo: quando "Minchia, signor Tenente" conquistò l'Italia

All'inizio era uno dei volti di Drive in, la trasmissione cult di Antonio Ricci in onda su Canale 5 negli anno '80. Poi, Giorgio Faletti, alla tv affiancò il cinema, il teatro e infine pure un'attività di scrittore di successo. Il suo libro d'esordio, il thriller Io uccido, divenne un best seller. Sessantaquattro anni, natio di Asti, Faletti è morto oggi in ospedale dopo una lunga malattia. Sul suo sito Internet, appena pochi giorni fa, aveva scritto un messaggio ad amici e fans in cui comunicava di dover annullare il suo tour di spettacoli previsto per l'estate, proprio a causa delle precarie condizioni di salute. Purtroppo, le sue condizioni si sono poi rapidamente aggravate fino alla morte arrivata questa mattina.Vi riproponiamo l'esibizione dell'attore al Festval di Sanremo nel 1994. Minchia, signor tenente, questo il titolo del brano ispirato alle stragi di Capàci e di via D'Amelio. Una canzone profonda e elaborata che gli ha permesso di classificarsi al 2º posto sfiorando per una manciata di voti la vittoria. Si è comunque conquistato il Premio della critica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400