Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

L'abitacolo

D'Alessandro: "Forza Italia come la Nazionale, ecco chi scende in campo"

"Forza Italia ha bisogno di un metodo come quello che Cesare Prandelli ha dato alla Nazionale. Fin qui ha avuto un ct che è stato anche in campo e vale il 60 per cento della squadra". Lo sostiene Luca D'Alessandro, deputato di Forza Italia, partecipando a L'Abitacolo, la web trasmissione del sito di Libero. L'incontro avviene all'indomani di Italia-Inghilterra, partita in cui D'Alessandro è stato folgorato da Mario Balotelli, Antonio Candreva e Matteo Darmian. Più difficile mettere in campo la squadra di Forza Italia: "Raffaele Fitto?", dice D'Alessandro, "è un'ala naturale. Diciamo l'ala sud del partito. Costruisce il gioco, porta palla, scarta gli avversari e fa fare goal agli attaccanti. Denis Verdini? E' un naturale numero 4, una sorta di regista arretrato, che fa girare tutta la squadra. Fosse un po' più avanzato e meno nell'ombra sarebbe il nostro Pirlo". Non si vedono invece al momento Darmian, "ma nasceranno". D'Alessandro oltre che dei mondiali nel viaggio parla anche del sindaco di Roma, Ignazio Marino, e della sua passione per l'orgoglio rom e gay, mentre la città annega senza che il comune muova dito.

di Franco Bechis
@FrancoBechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vedrana

    vedrana

    17 Giugno 2014 - 17:05

    Berlusconi deve capire una volta per tutte che ormai il suo nome deve essere tolto dalla politica. La maggior parte del popolino è ormai influenzata dal linciaggio mediatico e dai vari giudici di parte. Ci vuole un nome nuovo. Voci raccolte alla base del partito. Credete ad un fedele di destra da sempre. Vedrana

    Report

    Rispondi