Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Due mesi prima

Ibra il precursore della banana di Alves: mangia le noccioline in campo

 

Dopo la banana di Dani Alves, le noccioline di Zlatan Ibrahimovic. Anzi in realtà bisognerebbe definire Ibrahimovic il precursore del gesto antirazzista di Dani Alves che, durante Villarreal-Barcellona lo scorso 28 aprile, si è mangiato una banana arrivatagli dagli spalti in segno di protesta. Il gesto dello svedese però avviene quasi un mese e mezzo prima, Una reazione simile a quella di Dani Alves, ed è privo di connotati anti razziali. E' l'8 marzo e la 28esima giornata di Ligue 1 regala lo scontro tra Sporting Club Bastia e Psg. In occasione di un calcio d'angolo a favore del Psg un tifoso del Bastia lancia un pacchetto di arachidi per provare a colpire Ibrahimovic, autore qualche minuto prima del gol del vantaggio. Ibra non fa una piega, si china a raccogliere le noccioline in attesa che venga battuto un calcio d'angolo e se le mangia di gusto. Le immagini del particolare gesto, filmate da uno spettatore allo stadio Furiani, sono state rilanciate da Turchini Tv, facendo la loro comparsa dopo quasi due mesi dalla gara, per la gioia dei tifosi del bomber svedese. Due momenti diversi, quelli di Alves e di Ibrahimovic, ma uniti dallo stesso spirito di ridicolizzare e irridere lo spirito razzista che troppo spesso aleggia in tutti gli stadi di calcio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi primo

    03 Maggio 2014 - 13:01

    ditemi perché questo non ha carattere razziale? considerare una persona una scimmia non può offendere? cioè, siccome non è 'nero' non si deve offendere? le sue origini zingaresche non si sentono offese? solamente i neri si sentono inferiori!

    Report

    Rispondi