Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Lo scontro

Gino Strada e Mario Mauro: scintille a Servizio Pubblico

Scintille a Servizio Pubblico tra il fondatore di Emergency Gino Strada e Mario Mauro, ex ministro della Difesa del Governo Letta e presidente dei Popolari per l'Italia. In studio si parla delle missioni all'estero dell'Italia e soprattutto della presenza dell'esercito italiano in Afghanistan. Così i due si affrontano, a colpi di insulti. "Un intervento legittimato dalle Nazioni Unite", secondo Mauro. "Un atto di servilismo rispetto all'America", la replica di Strada. E poi si alzano i toni. "Non sai neanche dove sta l'Afghanistan! Non sai di cosa parli", dice Gino Strada al suo dirimpettaio. "Leggiti qualche libro: è come parlare con un aspirapolvere". Insomma da Santoro la tensione è alle stelle. Poi per fortuna in studio, dopo la sfuriata, torna il sereno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • locatelli

    05 Aprile 2014 - 16:04

    strada che figura di me da una persona ingnobile idiota con molta cattiveria in corpo

    Report

    Rispondi

  • Presbitero

    29 Marzo 2014 - 08:08

    Gino Strada si sente in odore di Santita', la sua speculazione per risolvere il problema della vita perche' a spese di altri deficenti come lui che vanno a prestare una opera misericordiosa, spettacolare e inutile in Afghanistan perche'al servizio dei...talebani degni eredi di Pol-Pot e del sistema Corea del Nord. Altrove invece significa solo prolugare vite e sofferenze usandole come cavie umane.

    Report

    Rispondi

  • mab

    28 Marzo 2014 - 13:01

    Strada, uno degli esseri più antipatici passati (purtroppo) sulle televisioni.

    Report

    Rispondi

  • paolone67

    28 Marzo 2014 - 12:12

    Gino Strada è un personaggio disgustosamente indulgente (avrei voluto usare il termine "connivente", ma non ne so abbastanza) con quei cavernicoli che vorrebbe che governassero ancora l'Afghanistan imponendo il burqa e le barbe lunghe. E tutto con i soldi degli occidentali che fanno donazioni a Emergency... Che smetta di pesare sui nostri maroni, e si prenda la cittadinanza Afghana

    Report

    Rispondi