Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Camera dei Deputati

Brunetta si scaglia contro la Boldrini: "Stavolta sono io che riprendo lei"

Renato Brunetta, nel suo discorso durante le votazioni per la legge elettorale, ha detto al Presidente della Camera Laura Boldrini: "Sono io che richiamo lei. Usa due pesi e due misure: non ha richiamato Di Battista (M5S, ndr) quando ha dato del delinquente a Berlusconi, ma lo richiamò quando definì il Pd è peggio del Pdl, invitandolo a non offendere. Lei - ha ha proseguito l'azzurro - si comporta in maniera assolutamente inadeguata dal punto di vista morale verso questa Assemblea".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    12 Marzo 2014 - 13:01

    Purtroppo l'On. Brunetta ha perso il suo tempo e sprecato le sue parole. Laura Boldrini, alias Lady Parlamento, è incorregibile. Bella presenza (non è un segreto che è considerata attraente), inappuntabile per abbigliamento e pettinature, purtroppo il suo rigore e la sua morale sono molto elastiche, a seconda della parte politica cui si rivolge. Un tempo si diceva "sangue non mente", molto soft

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    11 Marzo 2014 - 20:08

    Complimenti a Brunetta la statura morale di un uomo si eleva con questo intervento nei contenuti , nei modi, nelle parole.

    Report

    Rispondi

  • edelman124

    11 Marzo 2014 - 18:06

    un grande ,come sempre Brunetta, una indegna come sempre Boldrini!

    Report

    Rispondi

    • blu521

      11 Marzo 2014 - 19:07

      Lei è un fine umorista!

      Report

      Rispondi