Cerca

Video di Franco Bechis

Gutgeld, il renziano mette ko la legge elettorale

1

Sono almeno 18 i parlamentari del Partito democratico pizzicati a votare a favore dell'emendamento di Micaela Biancofiore sul Trentino Alto Adige che ha fatto cadere la legge elettorale alla tedesca. L'infortunio del voto segreto reso palese da Laura Boldrini ha evidenziato come nei banchi del Pd si siano accese convinti di non essere visibili alcune luci verdi (e invece dovevano essere rosse per bocciare l'elemendamento). E' accaduto perfino nei banchi del governo, fila dei sottosegretari. Molti si difendono sostenendo di avere fatto un errore iniziale, poi corretto. Ma la correzione è arrivata dopo che la Boldrini ha evidenziato l'errore nel tabellone, e avere capito che il voto non era segreto. Fra i Pd che hanno votato per affossare la legge c'è anche un renziano di peso, come Yoram Gutgeld, commissario alla spending review sia con Matteo Renzi che con Paolo Gentiloni. Lui siede al terzo posto da sinistra nella quarta fila del quarto settore da sinistra della Camera dei deputati. All'inizio ha schicciato il bottone bianco degli astenuti. Poi ha cambiato idea, schiacciando il verde e quindi votanto l'emendamento che ha affossato la legge...

di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mangiaredivino

    10 Giugno 2017 - 08:08

    Ci facciamo prendere per il culo da una specie di essere umano finta komunista radical chic. Vergognati e vattene

    Report

    Rispondi

ultime news