Cerca

La tragedia di Milano

#90Secondi Senaldi: peruviano killer al volante? I colpevoli sono tre

1

Un autista peruviano alcolista ha travolto e ucciso un avvocato fermo al semaforo con la sua auto. Si è poi scoperto che quest'uomo non solo era recidivo, con patente ritirata per guida in stato d'ebbrezza e poi riconsegnata. E si è scoperto che era un autista di un noleggio auto con conducente. Hanno ragione, dunque, i taxisti nella loro lotta contro Uber e imprese affini che non controllano a chi mettono in mano un veicolo di morte. Quindi la responsabilità è tripla: del peruviano, dell'azienda che l'ha assunto e della giustizia che gli ha ridato la patente.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dotbenito

    13 Agosto 2017 - 09:09

    QUESTO ALCOLIZZATO NON DOVEVA ASSOLUTAMENTE GUIDARE COME NON DOVREBBERO GUIDARE TUTTI GLI ALCOLIZZATI E DROGATI CHE CI SONO IN GIRO INVECE TRA MEDICI COMPIACENTI E BUONISMO ISTITUZIONALE NON E' CAMBIATO NIENTE

    Report

    Rispondi

ultime news