Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Il reality

Masterchef, trionfa Federico. Share da record per Sky Uno

Il nuovo Masterchef italiano è Federico Ferrero, il minuto nutrizionista torinese, l'uomo che Masterchef "non sapevo nemmeno che cosa fosse, mi ha convinto una mia amica ad iscrivermi. Sapete, non ho nemmeno la televisione...". A Ferrero, dunque, 100mila euro in gettoni d'oro e la possibilità di pubblicare il suo personalissimo libro di ricette. Federico sconfigge in finale l'albergatore Almo, il pugliese dallo sguardo mefistofelico, nonché il grande favorito della vigilia (e, soprattutto, il più acclamato sul web). La vittoria arriva grazie al "gran menù finale", in cui Federico ha presentato i gamberi rossi di Oneglia con patanegra e germogli, polpo all'orientale e il decisivo, nonché "sterpitoso" dessert. Battaglia durissima, tesissima: Almo con il guazzetto di mare, il petto d'anatra e un criticato budino alle fragole riesce soltanto a sfiorare la vittoria. "E' stata una decisione molto difficile - spiegano Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri -, la cena che avete servito è stata veramente, veramente incredibile. Avete fatto un percorso straordinario. Ma il vicintore di Masterchef può essere solo uno". Federico, appunto, proclamato nella diretta televisiva dai Magazzini Generali di Milano, unico frammento della terza edizione del reality culinario a non essere pre-registrata. Una diretta finita nel mirino di Twitter e degli addetti ai lavori. Lenta, piena di scivoloni, di voci fuori campo, senza ritmo, insomma - per quanto appassionante - non al livello (strepitoso) di tutto il resto del reality. Bruno, Carlo e Joe non sembrano particolarmente tagliati per la diretta. Ma tant'è.

Sfida in cucina - Terza piazza per la giovane e toscana Enrica, agente di commercio, eliminata pur senza sfigurare nella semifinale: prima la classica Mystery Box (dove i concorrenti hanno cucinato quello che desideravano) e quindi l'Invention Test, dove i piatti erano tortelli di zucca, trippa risottata e sarde in saor. E proprio la trippa risottata è stata la "condanna" di Enrica: eliminata, ma con onore. "Almo ha lanciato una freccia contro Federico - ha detto Cracco - ma la freccia ha colpito Enrica". Il pugliese, infatti, aveva affidato al poi vincitore i tortelli, confidando nella sua scarsa confidenza con il tirare la pasta. Scommessa persa, però: Federico ha reagito e ha strappato il posto in finale. All'ultimo, epico, scontro hanno assistito anche tutti gli altri concorrenti dell'edizione precedentemente eliminati. I finalisti hanno potuto scegliere di avvalersi di uno di loro come spalla: Eleonora per Federico, Enrica per Almo. Quindi l'assaggio dei piatti, poi il tragitto in macchina fino ai Magazzini Generali, dove erano presenti anche tutti gli altri simboli di questa terza edizione di Masterchef Italia: Alberto, "nonno d'Italia" e "mister Paperine", con improbabili occhiali da sole a specchio e giacca bianca, ma acclamatissimo dal pubblico, quindi il "cannibale" Michele e Salvatore, il "capitano di lungo corso" eliminato a un passo dal traguardo. Non poteva mancare Rachida, la più "odiata" della cucina, talmente "odiata" da aver incollato, con i suoi pianti e i suoi grotteschi sfoghi, milioni di telespettatori al teleschermo: in un'attesa quasi messianica speravano venisse eliminata (come poi è avvenuto, anche se secondo diversi Masterchef-maniaci con troppo, troppo ritardo).

Numeri da record - Alla fine, come detto, la spunta Federico, l'aspirante chef che più di tutti gli altri ha dimostrato (spesso rischiando, e in alcuni casi fallendo) di avere l'estro e il piglio da vero Master-chef. Certo meno simpatico ed empatico di Almo, che godeva dei favori del pubblico, l'anacronistico Federico ha vinto con merito, e in pochi riescono a sostenere il contrario. In linea con il personaggio, l'esultanza è stata contenuta, e accolta con un sorriso dall'"amico" Almo. Cala così il sipario su una stagione da record, come da record sono stati gli ascolti della finalissima: 1.421.815 spettatori medi per gli ultimi due episodi trasmessi giovedì sera, pari al 4% di share. Cifre impressionanti, poiché il programma non è in chiaro, e che sono valse a Sky Uno il record di tutti i tempi. Il picco di share si è avuto nel corso della proclamazione, quando gli ascolti sono saliti fino al 7,23 per cento. Nel dettaglio, per il 23esimo episodio sono stati 1.413.550 gli spettatori medi incollati al piccolo schermo - come dimostra l’altissima percentuale di permanenza pari all’80% -, mentre il 24esimo e conclusivo episodio, che cresce fino a quota 1.430.080 spettatori medi, come detto, è diventato il contenuto più visto in assoluto nella storia del canale satellitare. Trionfo anche sui social: per commentare la puntata sono stati prodotti oltre 79mila tweet, il doppio rispetto alla finale del secondo anno, e l'hashtag #MasterChefIt ai vertici della classifica trending topic (ed era ancora ai vertici il giorno successivo all'ora di pranzo). Un trionfo assoluto, insomma. Per Federico. Per Sky. Per Cracco, Bastianich e Barbieri che, per la gioia dei fan, rivedremo nella cucina più spiata d'Italia il prossimo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400